Ristorante Enocratia, Milano

Ristorante Enocratia – Milano, Via Sant’Agnese 14.

Nello scrivere la recensione di questo ristorante devo premettere alcune cose. Sono di parte. E lo sono perché la proprietaria è una mia amica. Tuttavia chi vagamente mi conosce sa anche che di natura sono un sincero bastardo e pertanto non sono solito perdonare errori e sviste, soprattutto agli amici.

Detto questo parliamo di Enocratia. Si tratta di un ristorante su due piani: il primo (o superiore) deputato a servire drinks ed a scambiare opinioni sino a notte inoltrata ed il secondo (o inferiore) è uno scantinato che mantiene le caratteristiche rustiche degli archi in mattoni ma la modernità degli spazi (tavoli e sedie bianchi ed essenziali). Enocratia non è soltanto un ristorante; è soprattutto un progetto di tre ardimentosi che credono di poter sovvertire il classico abbinamento del vino al cibo. Infatti i tre: la proprietaria, il compagno sommelier ed il Fusion-Chef (anche perchè racchiude in se tante personalità quante le sue origini) propongono cibi abbinati ai vini. Con la clausola che tutti i prodotti siano di origine biologica ed i produttori siano noti ai tre (che periodicamente li vanno a trovare).

Come dicevo ci si siede al piano di sotto e si è immersi in una tranquilla atmosfera essenziale cullati da un sottofondo di jazz. I menu sono di due tipi: percorsi di degustazione (troverete il vino in primo piano ed il piatto descritto sotto) e menu alla carte. Esiste una terza possibilità per i conoscitori di vini meno esperti altrettanto piacevole che consiste nel dire ‘fate voi’ (per questo ho dovuto firmare una scherzosa liberatoria). Generalmente vengono consigliate non piu di 5-6 portate. Ogni portata è preceduta dal vino che verrà impeccabilmente descritto dal proprietario. Vi sono vini pregiati, alcuni non filtrati, altri prodotti da uve non trattate chimicamente. Quindi giunge la portata che sarà abbinata al vino. Lo Chef ama sorprendere e sperimentare e si vede. E ci riesce. Cito solo alcuni dei piatti che ho potuto degustare ed il mio palato è rimasto stordito, sorpreso e sognante. (menu: http://enocratia.files.wordpress.com/2013/01/menu-i_trimestre_2013_ita.pdf)

IMG_2581Fegato di rana pescatrice su cagliata e bisque, gamberi di fiume e foglia di acetosella

IMG_2582Gnocchetti al limone con ragu di polpo e gelatina di zafferano

IMG_2583Gulasch di tonno rosso, patate di Rotzo alla noce moscata e spinaci

Devo dire che sono rimasto sorpreso anche dai dolci (che solitamente non amo) ma che qui non sono ‘troppo dolci’. Si osa abbinando carciofi crudi a gelato di vegemite e gocce di caramello salato. Pura poesia. Quasi dimenticavo che anche una banale insalata da Enocratia viene accompagnata da una crumble ai porcini che rende perfettamente l’effetto ‘sabbioso’ delle verdure raccolte nell’orto.

Sì, sono di parte, ma non così tanto da consigliarvi male. Se avete tempo (perché da Enocratia si va a godere non a mangiare in un fast food), se usate i mezzi pubblici (il parcheggio resta una pietra angolare, ma cadorna è a due passi), se vi piace il vino, la buona compagnia, e soprattutto se volete provare alta cucina senza la spocchia dei ristoranti stellati (non che non auguri ai tre di avere presto una stella) allora passate da Enocratia. Da fuori vi ingannerà ma entrate e scendete.

Non sarei corretto se non facessi qualche appunto (che mi sono già permesso di fare ai proprietari):

Il servizio è ancora un po lento e traballante, ma lascia tempo alla conversazione (e non è male). Unica pecca è che il calice non sempre è pieno.

Si vede chiaramente la passione nel coccolare il cliente. A volte però la passione è troppa e i due istrioni (chef e maître-sommelier) si intralciano. Lo stesso Chef presenta i propri piatti ai tavoli; pregevole poichè chi meglio di lui li conosce ma come diceva qualcuno nella ristorazione da decenni: ‘la sala è la sala, la cucina è la cucina’.

Bravi Anna, Davide ed Eugenio. Avanti così: manca poco!

Annunci

Categorie: Recensioni

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: